about music

Sono convinto che la musica contenga in se un processo di sublimazione che è il fine ultimo della sua essenza. Fare musica, fisicamente come la mia professione richiede, almeno nel suo stadio primario è una forma di emancipazione dell'io da una posizione tridimensionale ad una in cui lo spazio e il tempo assorbono la materia decretandone la sua sublimazione. Fare musica vuol dire determinare la formazione della realtà, la realtà che noi percepiamo con i nostri sensi assume diverse forme, ma con la musica, ove è presente l'ascoltatore, essa diviene essenza ultima di un divenire universale. La musica non è la mia professione, è la mia forma di espressione e la vivo con profonda gratitudine.


Upcoming concerts